Fondazione CR Asti - Comune di Canelli

Il territorio : Musei : MUDA Museo Diffuso Astigiano - Comune di Canelli

logo muda

"... E allora saranno stanze a cielo aperto, pareti di vigne, finestre di arte e cultura."


Cos'è MUDA Museo Diffuso Astigiano

 

Müda: "In dialetto piemontese labito della domenica, della festa o della ricorrenza importante che si conserva con cura e si rispolvera per fare buonaimpressione, colpire linterlocutore e lasciare un buon ricordo"

 

Il Museo Diffuso Astigiano abbatte le pareti del concetto tradizionale di museo per diventare "museo en plein air".

Dolci colline pettinate da filari di vigna a perdita d'occhio; borghi ultracentenari raccolti intorno a castelli turriti; pievi romaniche e chiese barocche; cantine suggestive come "Cattedrali Sotterranee"; prodotti enologici d'eccellenza, come l'Asti e il Barbera; arte della ristorazione ed esclusive strutture ricettive: Tutto questo fa della fascia collinare Sud Astigiana un museo a cielo aperto, un capolavoro dove l'uomo, sulla tela del paesaggio, ha saputo imprimere la sua opera, generazione dopo generazione.

 

Muda è l'acronimo di Museo Diffuso Astigiano, nuovo progetto studiato per rilanciare l'intero territorio a sud della città di Asti che nel suo complesso comprende 19 comuni e circa 44.000 abitanti. Nato da un'idea delle due Comunità Collinari - "Tra Langa e Monferrato" e "Vigne e vini" - che hanno così superato in modo intelligente il campanilismo nazionale e fatto squadra, il museo vuole promuovere in modo non tradizionale il territorio.

MUDA è un programma assolutamente innovativo, che inverte il solito iter di sviluppo dei progetti territoriali, normalmente dall'alto a cascata sul territorio.

MUDA invece ha il pregio di partire dal basso, dal territorio stesso, dalla consapevolezza delle comunità collinari "Tra Langae Monferrato" e "Vigne e Vini", che sono e restano enti separati e distinti, di poter condividere una logica di sviluppo e perseguire obiettivi comuni.

 

Con il MUDA il territorio prende coscienza delle sue peculiarità e rispolvera il suo abito migliore per diventare il luogo ideale, il luogo in cui ogni turista vorrebbe potersi recare.

L'obiettivo è accendere le luci sui punti maggiormente attrattivi o strategici del territorio, legando storia, arte, paesaggio, cultura materiale, enologia, per riscoprire un'area geografica splendida, con scorci panoramici e realtà produttive tra le più rilevanti dell'intero Piemonte.

Il Museo Diffuso in questo senso, costituisce un esempio unico, il primo progetto di tale portata in Piemonte e di particolare rilievo anche a livello nazionale e rappresenterà un "unicum"nel suo genere.

Il progetto "MUDA" "MU.seo D.iffuso A.stigiano" : ARTE, STORIA, PAESAGGIO E CULTURA MATERIALE " è stato presentato come dossier di candidatura per i P.T.I. (Programmi territoriali integrati) 2006-2007 con lobiettivo prioritario di: "strutturare" una visibilità logica e sostenibile del sud astigiano, territorio caratterizzato da un paesaggio unico, una filiera enologica innovativa, una forte connotazione culturale".
approfondimenti

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (6325 valutazioni)