CANELLI RIPARTE - Comune di Canelli

archivio notizie - Comune di Canelli

CANELLI RIPARTE

 
Cari canellesi, la data fatidica del 18 maggio finalmente è arrivata. La nostra città prova a ripartire, dopo due mesi di lockdown, e nonostante l’emergenza non sia finita, i commercianti, gli artigiani hanno rialzato le loro serrande. Da sabato prossimo lo faranno anche i baristi e ristoratori. Pur con le dovute precauzioni e rispetto delle norme ancora vigenti, è arrivato il momento di restituire a Canelli quella gioia di vivere, quella convivialità che per quasi tre mesi abbiamo dovuto abbandonare al fine di tutelare la nostra salute, e che sapremo recuperare in fretta, sempre in sicurezza. Ed è giunto anche il momento per i cittadini canellesi di far sentire la loro vicinanza ai commercianti, parrucchieri, estetisti e ogni altra categoria del nostro territorio duramente colpita dall’emergenza coronavirus. Come sapete se da un lato il commercio si è sdoppiato in quanto ha chiuso al fine di tutelare la salute pubblica, dall’alto è rimasto aperto per la distribuzione di generi di prima necessità (alimentari, farmaceutici ecc.), svolgendo un prezioso servizio alla comunità. Ai titolari di tali attività, ai loro dipendenti va il mio più sentito ringraziamento per aver lavorato in un periodo molto difficile, soprattutto per la loro salute e quella dei propri familiari. Nel ripartire l’Amministrazione Comunale ha il dovere di supportare i commercianti, artigiani e tutte le altre categorie con ogni iniziativa, affinché le vetrine accese, le insegne illuminate siano il biglietto da visita della nostra Città. Sono certo che tutto ciò accadrà perché i canellesi in questa emergenza si sono attivati, hanno tutelato ed aiutato le fasce più colpite dalla grave crisi economica provocata dal Covid-19. Le catastrofi solitamente uniscono o dividono: Canelli si è unita, il bene che i canellesi vogliono alla propria Città si percepisce dai vostri messaggi, dalle vostre parole e da quello che scrivete sui social. La raccomandazione per tutelare noi stessi, e per evitare di richiudere la nostra Città, è quella di comportarci responsabilmente. Concludo augurando a tutti una buona ripartenza, in sicurezza, e che tanto avrà da regalare a questa Città rinata! Con affetto Il Sindaco Paolo Lanzavecchia

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (15 valutazioni)